spaccio_droga

Detenzione di stupefacente, riconosciuta lieve entità, torna in libertà

Torna in libertà, con obblighi, G.T.G., pregiudicato originario di Cariati ma residente a Corigliano-Rossano, accusato di detenzione di sostanze stupefacenti di vario tipo.

Questa è stata la decisione del Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Castrovillari che condivideva la tesi del difensore dell’imputato, avvocato Ettore Zagarese sulla ipotesi di lieve entità del fatto
rigettando la richiesta del Pm che invece aveva chiesto applicarsi la misura della custodia in carcere.

Ettore Zagarese

avvocato Ettore Zagarese

 

IL FATTO – Qualche giorno fa, in località lungomare Sant’Angelo nei pressi della piazzetta di Viale Egeo, un poliziotto e un carabiniere entrambi fuori servizio avendo notato dei movimenti sospetti da parte dell’uomo che con una donna, anche lei nota alle forze dell’ordine, erano intenti ad uno scambio.
A quel punto intervenivano constatando che l’uomo stava incassando del denaro mentre la donna nascondeva una busta chiusa in cellophane con all’interno, della sostanza stupefacente, presumibilmente identificata come cocaina.
Eseguita subito dopo perquisizione presso l’abitazione del pregiudicato venivano trovate alcune dosi di marijuana per cui l’uomo veniva arrestato e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria.

 

Corigliano-Rossano: lieve entità del fatto, uomo torna in libertà  | EcodelloJonio.it – https://bit.ly/3zKR6f4